Regione Campania: Misure per le imprese agricole e della pesca

Regione Campania: Misure per le imprese agricole e della pesca

BONUS  imprese agricole e della pesca: in particolare, del florovivaismo, dell’ortofrutta, della zootecnia (bufalini, bovini, ovi caprino), della pesca e dell’acquacoltura

RISORSE FINANZIARIE: 50.000.000 €

requisiti che devono possedere le imprese sono:

  • per le imprese agricole essere coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali, iscritti all’INPS;
  • per la pesca essere pescatori autonomi o imprese iscritte nel registro delle imprese tenuto dalle Capitanerie di porto, iscritti all’INPS;
  • per l’acquacoltura essere imprese agricole iscritte all’INPS.

Ciascuna azienda, come sopra individuata, interessata dalla crisi determinata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, riceve un contributo una tantum commisurato nel seguente modo:

  • 1.500 euro per le aziende che hanno fino a 5 dipendenti;
  • 2.000 euro per le aziende che hanno più di 5 dipendenti.

Azione: comparto bufalino

1) Intervento finalizzato all’aumento della liquidità delle aziende bufaline

RISORSE FINANZIARIE: 9.000.000 €

Intervento finalizzato all’aumento della liquidità delle aziende bufaline mediante la concessione di contributi per l’adozione di misure di piani di biosicurezza aziendali, per quelle imprese che hanno partecipato al piano del governo di eradicazione brucellosi.

Tempi: avviso pubblico per concessione dei contributi

2) Contributi per il superamento della crisi causata dalla forte riduzione di richiesta del mercato dovuta al COVID 19

RISORSE FINANZIARIE: 10.000.000 €

Contributi per il superamento della crisi causata dalla forte riduzione di richiesta del mercato dovuta al COVID 19, finalizzati alla compensazione dei costi derivanti dall’impiego di latte nella razione alimentare, riconoscendo a ciascun operatore un rimborso sui costi di produzione di 1 euro a litro di latte, nel limite massimo di spesa di 10 milioni di euro per l’anno 2020. In particolare, l’utilizzo del latte nella razione alimentare verrà autorizzato al massimo per 60 giorni e per un quantitativo non superiore al 30% della effettiva produzione dell’analogo periodo del 2019. Ciò avverrà sulla base dei controlli effettuati dai servizi veterinari territoriali e dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, con il supporto dei dati registrati sulla piattaforma della tranciabilità bufalina.

Tempi: 15 giorni tramite Avviso Pubblico per concessione di contributi.

Azione: comparto florovivaistico 

RISORSE: € 10.000.000

Contributi per il superamento della crisi causata dal fermo dovuto al COVID 19 alle imprese florovivaistiche, prevedendo di erogare fino ad un massimo di € 10.000 ad impresa da determinare in modo proporzionale al fatturato aziendale dell’annualità precedente.

Tempi: 15 giorni tramite Avviso Pubblico per la concessione di contributi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.